Anteprima Festival

Anteprima Festival

Domenica 9 Settembre, ore 17.30

TEATRO ‘BRUNO MUGELLINI’

Ospite d’onore

CLAUDIO ORAZI

Sovrintendente Fondazione Lirico Sinfonica del Teatro Lirico di Cagliari

presenta il suo libro

Lo sguardo riflesso

Nuovi segni per il teatro d’opera all’aperto

conduce

Patrizia Ginobili

interviene

Fabio Brisighelli

con la partecipazione di

Patrizia Ginobili

Elena Sabas soprano

Riccardo Rados tenore

Giorgia Duranti pianista

Ingresso Libero

Un ringraziamento speciale per l' allestimento del palco a:

Claudio Orazi

Sovrintendente della Fondazione Lirico Sinfonica Teatro Lirico di Cagliari. Sin dalla ne degli anni ’70 si dedica a progetti di educazione dei linguaggi teatrali e musicali, in collaborazione con Scuole di ogni ordine e grado, comprese Università ed Accademie. Dagli anni ’80 alterna attività di docenza in Corsi di Laurea, Master e Seminari (presso le Università di Heidelberg, Tor Vergata di Roma, Bocconi di Milano, Accademia delle Arti e dei Mestieri dello spettacolo del Teatro alla Scala di Milano, Università di Macerata, Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione di Roma) a prestigiose direzioni artistiche: dal 1985 al 1995 è Direttore Artistico delle Stagioni Teatrali del Comune di Macerata, per il quale promuove una collaborazione stabile con il Piccolo Teatro di Milano-Teatro d’Europa diretto da Giorgio Strehler; dal 1989 al 1991 è Direttore dell’Organizzazione tecnica e artistica per conto dei Ministeri del Turismo e dello Spettacolo e degli A ari Esteri nell’ambito di importanti Festival Europei di Musica, Teatro e Danza realizzati a Praga, Madrid ed in altre capitali Europee; dal 1992 al 2002 è Sovrintendente e Direttore Artistico dell’Associazione Arena Sferisterio Macerata Opera – Teatro di tradizione, incarico per il quale consegue numerosi premi della Critica Musicale italiana. Nel 2002 è Direttore Artistico dell’apertura e Prima Stagione Lirica della Fondazione Teatro delle Muse di Ancona, successivamente viene nominato Sovrintendente della Fondazione Lirico Sinfonica Arena di Verona, dove ha espletato per alcuni anni anche la funzione di Direttore Artistico. Dal 2009 al 2011 diventa Consulente per le Relazioni Culturali Internazionali della Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi, successivamente Commis- sario Straordinario del Governo presso la Fondazione Teatro Lirico G.Verdi di Trieste, divenendone poi Sovrintendente e Direttore Artistico no al 2014. Rilevante anche la sua attività di ideatore e fondatore di importanti realtà musicali nazionali. È fondatore, nel 1993, tra gli altri, dell’Accademia Europea delle Arti e del gesto – Le Trasversali, organizzata nell’ambito degli itinerari Culturali del Consiglio d’Europa; nel 1997 promuove e organizza il Primo Convegno Internazionale “Teatri musicali all’aperto. Esperienze in Europa”, cui aderiscono 25 Teatri musicali all’aperto, provenienti da 13 Paesi. Nel 2003 sua è l’ideazione e organizzazione della Commissione d’Opera Canto di Pace, realizzata su testo poetico di Papa Giovanni Paolo II e da S.S. dedicato alla città di Ancona. L’evento, di portata internazionale, ha avuto come interprete Placido Domingo e di usione televisiva su RAI1 e SAT2000. Nel 2006 promuove l’intesa tra Regione Veneto e Fondazioni Teatro La Fenice di Venezia e Arena di Verona per il coordinamento delle attività e della programmazione. Nel 2008 fonda il Polo nazionale Artistico di Alta Specializzazione sul Teatro Musicale e Coreutico di Verona Accademia per l’Opera Italiana, in collaborazione con il Ministero dell’Università e della Ricerca. Nel 2010 idea “ARMO- NIE DELO SPIRITO. Meditazioni musicali nelle Basiliche Italia- ne. Produzione Unitel Classica e Euroarts. Nel 2015 è collaborato- re dell’Azienda Speciale Villa Manin della Regione Friuli Venezia Giulia per progetti e attività in campo Musicale. A Cagliari ha avviato un complesso piano di risanamento e promosso il progetto di internazionalizzazione, il cui ultimo appuntamento sarà alla Columbia University di New York dove Orazi è stato invitato come relatore al Convegno sulla gura di Lorenzo Da Ponte. 
ORAZI LIBRETTO

Elena Sabas

Soprano di origine georgiana, Elena Sabas compie gli studi musicali in Georgia per poi, dopo avere conseguito la laurea presso l’università La Sorbona di Parigi, iniziare il perfezionamento in Canto Lirico in Italia presso l’Accademia Donizetti di Milano e, privatamente, con Gianfranca Ostini.

Nel suo percorso formativo partecipa a diverse manifestazioni concertistiche in qualità di soprano solista oltre ad eseguire, in forma di concerto e in realtà minori, diversi titoli del suo repertorio quali La Bohème (Mimì), Manon Lescaut (Manon), Aida (Aida).

sabas

Riccardo Rados

Nasce nel 1992 a Trieste. Studia canto al Conservatorio Tartini di Trieste. Nel 2015 debutta in Tosca con i ruoli di Cavaradossi e Spoletta con l’Associazione italiana dei milanesi in Austria, Germania e Lussemburgo. Successivamente debutta in Madama Butter y (Pinkerton), La Traviata (Alfredo) e Un Ballo in maschera (Riccardo) sempre con la compagnia d’opera italiana di Milano. Debutta in un grande teatro italiano nella produzione di Macbeth (Malcolm) sotto la guida del M° Riccardo Muti, selezionato personalmente dall’illustre Maestro, presso il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, riprendendo poi il ruolo a Ravenna e nell’evento che il Maestro Muti ha o erto a favore delle popolazioni del terremoto in Abruzzo, Marche, Umbria e Lazio. Nell’autunno 2018 sarà Ismaele in Nabucco presso il Teatro Alighieri di Ravenna e Foresto in Attila presso il Teatro Regio di Parma. Si ricordano i concerti alla Philarmonie di Berlino, al Concerto di Pasqua, Heilbronn Symphony Saal ed è stato invitato dal presidente irlandese, per la “Festa in Giardino”, evento tradizionale della Festa della Repubblica di Irlanda. Si produce anche in molti altri concerti ed eventi in Italia e all’estero.

rados
mufe-favicon